Yves Salomon

Yves Salomon pelliccia

Yves Salomon: dalla Francia con (furry) love

Se vi dico “Francia”, che cosa vi viene in mente? Sicuramente Parigi e la Tour Eiffel. E poi gli Champs-Élysées, gli scorci romantici, i vicoli indimenticabili e unici della Rive Gauche. E la cucina! I macarons color pastello e le mille, gustose specialità locali.

Oltre a tutto questo, io penso anche alle frenetiche giornate della Couture Week: una manciata di giorni in cui gli sguardi di mezzo mondo si concentrano su Parigi, capitale di Francia e della moda più elegante e sofisticata.

Durante l’ultima edizione della fashion week ho indossato le creazioni di Yves Salomon, uno dei brand di pellicceria più rinomati di Francia.

I miei look sono stati immortalati da diversi portali di moda, potete vedere alcuni scatti qui e qui.

La classe senza tempo e contemporaneamente super trendy di Yves Salomon hanno attirato moltissimi sguardi. Ed è proprio per via di questo bellissimo equilibrio che ho amato fin da subito questo brand, che ho poi scelto di indossare appositamente per questa occasione. Se posso, scelgo sempre di vestire creazioni di talenti locali, ogni volta che mi capita di partecipare a qualche evento importante. Sostenere la creatività è uno dei miei impegni più importanti, anzi, direi il mio preferito. Credo che dare visibilità a questi talenti sia fondamentale per diffondere la conoscenza di aziende che si impegnano così tanto per dare vita a cose belle e innovative allo stesso tempo.

E poi, adoro sfogliare le gallery fotografiche dedicate allo streetstyle. Mi danno sempre tantissimi spunti creativi. È stato quindi fantastico venire fotografata da testate di moda come Buro247 e Vogue.ua. Oppure Grazia Qatar e  sul profilo Instagram di Saga Furs. Finire io stessa in una di quelle photo-gallery è sempre divertente ed è una bellissima soddisfazione (oltre che un ricordo meraviglioso di quelle giornate speciali).

Ma ci tengo a raccontarvi anche un po’ del passato storico di questa bellissima azienda. Perché è grazie allo studio delle radici e delle origini di un brand che è possibile capirne e apprezzarne appieno il valore – oltre che la bellezza! Nel 1972 Yves Salomon, un designer parigino di origini russe, decise di seguire le orme di suo padre e suo nonno e prese le redini della casa di moda di famiglia. Durante gli anni ’80 Yves Salomon ha lavorato con artisti del calibro di Nina Ricci e Azzedine Alaïa, prima di arrivare a lanciare la sua linea omonima nel 1980. Da sempre impegnata nella creazione di pezzi di altissima qualità, questa prestigiosa azienda francese, produttrice da oltre trent’anni di capi in pelliccia creativi ed eleganti allo stesso tempo, è ora guidata dal figlio di Yves Salomon, Thomas.

Le loro creazioni sono per lo più giacche e capi spalla che mixano tocco urbano e feel lussuoso. Tagli contemporanei e tecniche di lavorazione della pelle che vengono tramandate da generazioni. Amo questo mix di storia e modernità. Per la Couture Week di Parigi ho scelto di indossare appunto un cappotto patchwork di Yves Salomon. Lungo quasi fino ai piedi, caldissimo, avvolgente, ipercolorato. Un pezzo incredibile e un’ottima soluzione per affrontare le fredde giornate parigine con uno stile unico che non è passato inosservato.

Ma c’è di più. L’ultima collezione di Yves Salomon (“Army”) introduce una nuova generazione di parka – un capo spalla che adoro e che negli ultimi tempi ha davvero conquistato le passerelle dello street-style.

Amo tutte le creazioni di questa straordinaria punta di diamante della pellicceria francese. Che con quest’ultima collezione ha deciso di espandere il suo repertorio di capi spalla con meravigliosi parka militari foderati in pellicce pregiatissime.

Questa griffe parigina ha davvero l’incredibile capacità di saper coniugare da sempre antiche tradizioni con la passione per l’innovazione.

Un brand da tenere d’occhio. Sicuramente nel corso delle prossime stagioni ci stupirà ancora!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *