Capolavori in pelliccia, tra ricerca e innovazione

tosato 1928 pelliccia zibellino

Le eccellenze italiane sono tantissime, e sono una risorsa infinitamente entusiasmante da scoprire, storia dopo storia.

Oggi vi racconto quella di Tosato1928, un’azienda che riesce a combinare alla perfezione la conoscenza della materia prima con una creatività incredibile e un impeccabile know-how artigianale.

Da quasi 100 anni, quest’azienda rende piene di eleganza e di charme senza tempo le donne italiane, così come le appassionate di moda di mezzo mondo. Milano, Francoforte, Barcellona, Tokyo e Mosca: il loro è uno stile senza confini. 

Stili, colori e lavorazioni si aggiungono alla lunghissima lista di “unicità” che rendono pienamente riconoscibili le creazioni di questo brand.

In più, ci tengo a sottolineare le straordinarie capacità e competenze che caratterizzano la produzione di Tosato1928: nelle loro collezioni, i trend di stagione si mixano sapientemente grazie all’estro unico e personalissimo dei loro talenti artigianali, che ogni giorno creano capi meravigliosi.

A know-how tecnico e passione si affiancano altri valori aziendali fondamentali (e che fanno davvero la differenza!): affidabilità e integrità. La natura e l’ambiente sono sempre una priorità per Tosato1928. E credo che un’azienda la cui quotidianità è guidata da valori di questo tipo non possa che andare lontanissimo.

Fare pellicce” significa molte cose. Si comincia con un’accurata selezione delle pelli che verranno poi messe in lavorazione, per passare infine al pensiero creativo vero e proprio e alla scelta dell’ispirazione, del concept che guiderà la mano di chi, successivamente, darà vita al capo finito. Ruota tutto intorno ad un’idea. Ad un’idea, e alla manualità di chi riesce a trasformarla in qualcosa di unico e prezioso, e che non si vede l’ora di indossare.

Mani che tagliano, cuciono, intrecciano, modificano e rendono perfetto ciò che, domani, vedrete in una vetrina o esposto all’interno di un bellissimo showroom.

Mi emoziono sempre di fronte al vero talento, e mi entusiasmo sempre nel tradurre in parole le sensazioni che scaturiscono dalla vista di un capo realizzato con così tanta cura, passione, amore e sapienza.

Samantha

Tosato 1928 su Vogue 

foto: Matteo Volta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *