Un post personale

woods_582s

Io adoro il mio blog Welovefur. L’ho creato dal nulla tre anni fa, ed oggi è un punto di riferimento per tantissimi appassionati e operatori della pellicceria, della moda e del lusso: miei followers.
Welovefur non è più il mio blog personale. Da un lato sono felice di come si sta evolvendo, non posso credere di aver lavorato con così tante aziende: negli ultimi due mesi sono stata a Copenhagen, Doha, New York, Shanghai, Atene e domani torno a Shanghai. Il calendario dei progetti continua a crescere e crescere, sono FELICISSIMA (avrò anche faticato tanto rinunciando a tutto ma bene o male pian pianino sto arrivando dove volevo arrivare e un giorno vi spiegherò il mio piano strategico, ma tornando a noi… dall’altro lato un po’ mi dispiace che il blog non sia più così personale.
Amavo scrivere quei post stile “svago” nei quali poter parlare delle mie passioni, sentimenti etc..

 

Questo post per esempio è un post personale. Tutti i precedenti erano a titolo informativo dove consigliavo come indossare una pelliccia o dove comprare una pelliccia, etc… o post dove raccontavo le mie bellissime esperienze all’estero =) sempre entusiasta come la prima volta, ma al termine di una giornata faticosa quando mi fermo e mi ritrovo da sola nella tua cameretta vorrei potermi confidarmi con voi, raccontarvi cosa sto provando, quello che sta succedendo nella mia vita privata, oppure parlare del vero motivo che mi ha spinta ad aprire il blog (pochi di voi lo sanno) chi lo conosce ha capito.

 

L’autore di un libro di psicologia che ho letto di recente afferma che quando si lavora tanto e ci si trascura  si perde la spontaneità. Io un pochino l’ho persa ed avevo anche dimenticato il perché avevo iniziato a scrivere sul mio blog.  E’ vero, devo ammetterlo: sono sempre stata business oriented e quando ho visto che non esistevano blog indipendenti del settore pellicceria ho pensato bene di aprirne uno ma in realtà non è assolutamente questa la ragione. =)=)

woods_600s

Oh! by Kopenhagen Fur

woods_605s woods_606s woods_609s woods_610swoods_601s woods_575ыwoods_604s woods_577s woods_578s woods_579s

Non dovrei scriverlo proprio qui perché potrei essere giudicata male ma il motivo che mi ha spinto ad aprire il Welovefur, il blog personale di Lady Fur diventato poi blog dedicato alla mia vita nel lusso con un focus sulle pellicce, è stata la mia “malattia” per la sensazione che si prova nel toccare una pelliccia, nell’indossarla, nell’accarezzarla. SI’ IO AMO le pellicce LE AMO  e non ci posso fare nulla. Non mi passa… Si dice che chi trasforma la passione in lavoro finisce per odiarlo… mmm a me non è successo anzi, si sta sviluppando sempre di più evolvendosi in qualcosa di talmente grande che forse aprirò un blog più personale o parlerò di questa mia speciale passione su  questo blog… fatemici pensare. Ho paura di essere giudicata. Questo è il mio grande dubbio.

Il primo video dedicato alla mia “passione speciale” per le pellicce ha fatto 40k visualizzazioni in una settimana, oggi il mio canale You Tube ha più di un milione di visualizzazioni con ben 59 video.

La maggior parte dei video sono stati realizzati in collaborazione con brand del settore del lusso e tanti altri che non sono sul mio canale con magazine di moda. Il primo video invece è personale, è questo ve lo ricordate

Riguardo alla mia passione speciale per le pellicce in passato avevo fatto qualche post cliccate qui per vederne uno

Good Night

Your Lady Fur

 

2 Comments

  • Guido Maria Campagnoli scrive:

    Bel post.
    Mi piace la tua spontaneità nello scrivere ed è proprio questo che attrae i tuoi followers
    Continuare a scrivere su questo blog o crearne uno personale riguarda soltanto te stessa, è invece importante che tu continui a perseguire i tuoi ideali e a farne partecipi coloro che ti seguono
    Un abbraccio Guido Maria

  • Maria Giovanna Degli Estensi scrive:

    Wow! Quelle scarpe mi fanno impazzire. Sempre curata nei dettagli Lady sei adorabile!
    Un bacio
    Maria Giovanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *