Pitone ossessione

borsa_pitone-miumiu
borsa_pitone-miumiu
 
Il serpente, conoscendo sé stesso, colpisce all’improvviso – cita un proverbio cinese, ma anche uno dei nuovi fashion diktat.
Il pitone ha invaso le passerelle ed è diventato un vero e proprio dettaglio di stile per gli accessori della primavera/estate 2012. PYTHON OBSESSION titola la collezione calzature Casadei (liberamente ispirata alla famosa “Celebration of the Lizard” dei Doors) declinata in una palette metallica ma anche in toni vivacissimi come corallo, giallo, blu,… Coloratissima, come la clutch patchwork firmata Emilio Pucci o la shopping bag Proenza Schouler; nuances brillanti anche per la Chameleon di Fendi, la Justine di Jimmy Choo, l’Amalia di Lanvin. Proprio per quest’ultimo, Alber Elbaz non manca di variare sul tema anche nei suoi toni più naturali per la Bowling (bag ispirata alla mitica Jeanne fondatrice del brand francese) o per la pochette da sera in pitone, stampato questa volta, su sofisticata seta.Come per la mitica giacca indossata da Marlon Brando, al fianco della Magnani, nel movie “Pelle di serpente” degli anni ’50, la tendenza sembra essere destinata a diventare un vero e proprio feticcio di stagione; abbinato a rimandi assolutamente vintage…
Ce lo ricordano le mary jane di Gucci, e le handbags limited edition dal sapore retrò firmate Miu Miu o le iconiche borse in paglia, dettagliate in pelle pitonata, della maison Dolce e Gabbana.
Un’influenza che ritorna, com’è dinamica nella moda, ma con un nuovo twist: l’allure bon ton suggellata da un tocco di eccentricità… – “Prendi l’aspetto del fiore innocente ma sii il serpente sotto di esso” -Shakespeare docet e la moda ci aiuta a usarlo come stratagemma.
Ogni nuova stagione porta con sé il desiderio di trasformarci un pò, potendo cambiare ‘pelle’ magari, … come un rettile.
Valentina Forzese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *