Intervista a Liu Lulu giovane designer

lululiu2012lookbook1

Oggi conosciamo meglio la designer di origine cinese Liu Lulu

 

Lady Fur: Iniziamo subito… Dicci un po’ di te, della tua infanzia, del tuo background.

 

LULU: Sono nata in Cina e lì ho trascorso la mia infanzia insieme ai miei genitori. All’università ha scelto di seguire un corso in graphic design. A diciotto anni sono andata in Giappone per studiare montaggio cinematografico e d’animazione ma, scoprendomi non a questo settore, mi trasferita a Londra per iniziare il nuovo viaggio nella moda.

Lady Fur: Ecco, appunto…. Parlaci della tua carriera nel mondo della moda, dei tuoi inizi.

 

LULU: Non sapevo di essere così interessata alla moda e al design… Ho studiato in due differenti università. Ho seguito due corsi, assolutamente diversi l’uno dall’altro, ma mai mi ci sono ritrovata al 100%… Solo quando sono approdata al London College of Fashion, ho capito di aver sempre sognato di avere la mia etichetta di moda e la possibilità di calcare le passerelle.

 

Lady Fur: Come nasce la tua passione per la pelliccia, per il cachemire, per questi materiali tanto speciali?

 

LULU: La passione per la pelliccia è iniziata così, per caso… Ho fatto domanda di sponsorizzazione alla Fur Saga per la mia collezione di laurea e hanno accettato. Sono stata invitata al laboratorio in Danimarca…Giunta nel loro studio, mi sono sentita travolgere dalle emozioni… Mi piaceva ogni cosa, ho imparato così tanto in quel periodo e da allora ho iniziato a fare ricerca nella progettazione della pelliccia. Più vado avanti e più la trovo affascinante e coinvolgente!

 

Lady Fur: Parlaci della tua collezione.

 

LULU: Le due principali fonti di ispirazione per la collezione sono i paesaggi daliliani e i clown. Il senso della realtà scollegata viene da dipinti di Dalì ma tradotto in indumenti così che il surreale diventa indossabile. Ho cercato di riprodurre i colori vivaci che lui dipinse per migliorare la qualità del sogno, pertanto si ottiene un senso di allucinazione. Ciò è correlato all’immagine dei clown. La collezione è una rielaborazione al femminile della camicia dei clown, specialmente per quel che concerne la silhouette e la forma del colletto. Le pieghe pesanti sono equilibrati e ammorbidite dalle bande di colore della pelliccia e dell’organza. Ho usato diversi tipi di animali per dare una varietà di lunghezze e creare sugli abiti un effetto molto tattile e visivamente attraente. L’intera collezione è più orientata verso il prêt-à-porter.

 

Lady Fur: Quali sono i tuoi obiettivi?

 

LULU: Voglio stabilire la mia etichetta a Londra e diventare una grande designer.

 

Lady Fur: Come trascorri il tuo tempo libero?

 

LULU: Viaggio spesso. Adoro la cucina e amo preparare il mio puddle “sottaceti” e soprattutto cammino molto… quando sono libera!

 

Lady Fur: Hai problemi con gli animalisti?

 

LULU: Non ancora e sono convinta che ognuno debba avere la propria opinione… e poi… non è Karl Lagerfeld che dice che chi vieta pelliccia è “infantile”??? :))

 http://www.lulu-liu.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *