Consiglio: Portare le pellicce nei caveaux

laceminkfur

Eh, sì! ! Fur Lovers,  in Italia comincia a sentirsi il caldo ed è arrivato il momento di fare il cambio degli armadi .

Che momentaccio! E che fatica!

Già, perchè devo portare tutte le mie pellicce ( significa spostare qualcosa come tre o quattro armadi)  nei caveaux, dove possano stare al fresco durante la calura estiva.

Mi raccomando: seguite il mio esempio  non lasciate le  vostre pellicce in armadi caldi e umidi. Potrebbero ribellarsi e indurirsi, e, nella peggiore delle ipotesi, anche lasciarsi divorare da qualche tarma.

Ieri sera, in una crisi di nervosismo,  ho smontato la mia casa di Torino ( dove vivo con la nonna puffo) tirando fuori  dagli armadi tutto poi il mio abbiglaimento estivo.

Giacche di pelle, copri spalla in seta e pelliccia, o in pizzo e pelliccia, scialli in impalpabile daino…Sì, avete letto bene, perché neanche d’estate riesco a rinunciare alla mia passione. ahahah!

Ho poi concluso  la serata discutendo con mia nonna. Motivo del contendere: una giacca di pelle, di circa otto anni di età,( potrebbe frequentare la seconda elementare se fosse una bambina) , ormai sdrucita, consumata e talmente irrigidita da potersi reggerei da sola senza bisogno dell’ausilio di una stampella: E per la prima volta ho dovuto lottare con l’amabile vecchietta in senso inverso in quanto, incredibilmente,  quella che voleva rottamare il prodotto era lei e non io, proprio lei che ogni volta che butto qualcosa, lo ricicla perchè potrebbe servire a Tizio,  a Caio o a Sempronio.

Alla fine ho vinto io: tutti i ricordi e le  emozioni legati a quella giacca di pelle non mi hanno permesso di buttarla. L’ho riposta con amore nel mio armadio, dove rimarrà, credo, fino alla fine dei miei giorni!

La pelle …

Chiudo questo post con una frase di Ermanno Scervino : Tutti abbiamo un ricordo legato alla pelle che il tempo ci ha lasciato”,

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *