Beatriz Furest

2313taleggio

Come e perchè borse ed accessori in pelle di alta qualitá? Cosa volete comunicare?

Ricordo perfettamente la prima volta che comprai un’ agenda di quelle classiche che mi costò 200€. Avevo 15 anni ed ero talmente emozionata perchè sapevo che mi avrebbe accompagnata per tutta la vita.

Essendo un materiale pregiato e nobile, la pelle dura nel tempo, invecchia con te.

L’accessorio nel tempo si è evoluto infatti da semplice complemento d’abbigliamento che la donna conservava anno dopo anno nel proprio guardaroba, si è trasformato in oggetto iconico e status symbol a cui viene riconosciuto un indiscusso valore estetico e stilistico.

Come lavori? Pensi molto o preferisci lavorare e sperimentare nello showroom con forme, pelli e combinazioni di colore?

Ogni volta che inizio una progettazione, azzero le idee ed inizio ad osservare la realtá che mi circonda,  amici, magazines, bloggers, street style…tutto ció che in quel momento mi inspira.

Viaggio molto con la mia agenda prendendo appunti e quando sento di aver assorbito tutte queste informazioni mi fermo ed inizio a disegnare, massimo per tre giorni.

Nel panorama spagnolo- catalano, i giovani designer ci parlano di una certa atemporalitá nelle loro intenzioni di creazione, disegnando collezioni di stile, non di moda,  senza tempo.

Quando camminando per strada, vedo indossate le mie creazioni, sono attuali. Posseggono  un’ allure senza tempo . Mi piace vedere come i dettagli piú di tendenza distaccano sul classico.

Gli aspetti tecnici e commerciali possono essere a volte molto duri. Quali sono gli aspetti positivi e quali i negativi del tuo complesso lavoro? 

La parte piú complessa è il confronto con un pubblico che è in continua evoluzione e che risponde in maniera sempre diversa e nuova.

A livello comunicativo mi diverte molto per esempio la direzione d’ arte del prodotto, la fotografia delle collezioni.

Sono per te importante moda e tendenza? Chi sono le tue icone di stile?

La moda è per me importante e lo è sempre stata. Io appartengo ad una famiglia con tradizione all’interno dell’industria della moda. Ricordo ancora come osservavo i dettagli delle cravatte ed i colori, i tessuti di cotone, le stampe a righe sempre classiche.

Sono fedele ad I miei gusti, non variano nel tempo. Sono ricordi che mantengo sempre in mente come modelli. Inclusi i film. Woody Allen è la mia icona, ed anche Grace Kelly e Alfred Hitchcock; il mio film preferito è La mia Africa (Out of Africa). Sono ricordi registrati nei miei pensieri che mi ispirano.

Ti interessa la borsa maschile?

Si, in tanti lo domandano. Ê un mondo diverso e penso che dedicarmi ad una collezione uomo significherebbe allontanarmi dall’ identitá del brand Beatriz Furest.  Nelle mie creazioni ricerco costantemente la coerenza per raggiungere la credibilitá. Abbiamo inserito nella collezione borse mare e cappelli in tela perchè entrano nella collezione e la completano. Tutto pensando in una offerta originale e coerente.

Valentina Lanteri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *