A proposito di ignoranza …

419_10151520681376940_864554160_n

Cari visitatori,

ultimamente ho dovuto constatare che più la mia popolarità aumenta e più vengo attaccata da alcuni di voi che si professano ambientalisti e amanti degli animali.
Vengo tacciata da “ignorante“, “ipocrita“, “assassina” da persone che indossano abbigliamento proveniente da animali come scarpe e cinture in pelle, mangiano regolarmente carne,  usano cosmetici e trattamenti di bellezza testati sugli animali stessi  e inquinano l’ambiente come tutti gli abitanti di questo pianeta.
Il peggio è che ignorano totalmente tutto ciò che riguarda il settore della pellicceria perchè l’unica loro fonte di informazione è costituita quasi esclusivamente da falsi video trovati su YOU TUBE  accusandomi di colpe che non ho..  Per questa ragione ho deciso di sfatare i principali falsi miti nei quali essi credono.
Ci tengo inoltre a precisare che tutte le informazioni che pubblicherò da questo momento sono certificabili  sul sito dell’IFTF.
Mito n° 1:
GLI ANIMALI DA PELLICCIA VENGONO SCUOIATI VIVI  –   SBAGLIATO!
 
Tale crudeltà è illegale in tutti i Paesi produttori di pellicce e non solo, il Consorzio dei commercianti in pellicce sollecita attivamente tutti i Governi a rispettare le leggi anti crudeltà anche perchè scuoiare gli animali vivi sarebbe oltre che sadico e immorale anche controproducente perchè,  in questo caso,  la pelle sarebbe di qualità scadente e inutilizzabile. In realtà l’animale deve essere morto da diverse ore prima che il processo di concia possa avere inizio.
Aggiungo inoltre che, chiunque tentasse di effettuare una simile vile procedura dovrebbe essere perseguibile dalla legge.
Mito n° 2:
GLI ANIMALI DA PELLICCIA VENGONO MALTRATTATI NEGLI ALLEVAMENTI – SBAGLIATO!
Quanti di voi possiedono un animale domestico? Avete mai paragonato il pelo di un cane randagio a quello del vostro amico a quattro zampe? Risulterà più che evidente la differenza dovuta all’alimentazione e alle cure che voi gli dedicate.
Gli animali da pelliccia, per avere valore sul mercato, debbono avere un bellissimo pelo per cui l’obiettivo principale dell’allevatore deve essere quella di garantire la migliore alimentazione e abitazione possibile e tutta l’assistenza sanitaria necessaria. Infine si adoprerà   affinchè la soppressione sia rapida, risolutiva ed indolore. Milioni di dollari vengono investiti per garantire standard di benessere ottimale agli animali da pelliccia.
Mito n° 3:
IL COMMERCIO DELLE PELLICCE NON E’ REGOLAMENTARE – SBAGLIATO!
Il commercio delle pellicce è strettamente vincolato da regolamenti internazionali. Questi regolamenti coprono tutto: dal benessere degli animali all’impatto ambientale. Il commercio delle pellicce continua ad impegnarsi attivamente con i Governi  per contribuire a garantire l’osservanza delle leggi anti crudeltà che si basano sul benessere dell’animale.
Se volete approfondire queste informazioni vi consiglio di visitare il sito  WEAREFUR.COM
Mito n° 4:
LA PELLICCIA FINTA (COSIDDETTA ECOLOGICA) E’ PIU’ SOSTENIBILE DI QUELLA VERA – SBAGLIATO!
Le pellicce finte sono fatte con prodotti a base di derivati petroliferi, risorse non rinnovabili, mentre la pelliccia naturale non solo  proviene  da risorse rinnovabili ma ha anche una durata di vita dai 20 ai 30 anni.
Mito n°5:
L’ANIMALE DA PELLICCIA E’ MOLTO DANNOSO PER L’AMBIENTE –  SBAGLIATO!
Gli studi hanno provato che la pelliccia ha molti vantaggi ambientali.  La pelliccia vera è una risorsa naturale e rinnovabile.
Oltre alla pelliccia, il visone d’allevamento può fornire un olio pregiato utilizzato nella cura del pellame e l’impermeabilizzazione del cuoio, fertilizzanti organici bio combustibili e altri prodotti. Inoltre, le carcasse degli animali vengono utilizzate anche per riscaldamento e nella produzione del cemento.
Mito n° 6:
CANI E GATTI VENGONO UTILIZZATI NEL COMMERCIO DELLE PELLICCE. –  SBAGLIATO!
Ci sono leggi che vietano l’uso di gatti domestici e specie di cani come animali da pelliccia in Europa e nel Nord America: I membri dell’IFTF hanno il divieto mondiale di fare uso di animali domestici. In oltre la pelliccia di questi animali non è adatta alla concia  per la produzione delle pellicce, per cui risulterebbe inutilizzabile.
Il commercio delle pellicce segue attivamente tutti i Governi nel  legiferare contro qualsiasi errore di etichettatura dei prodotti di  pellicceria onde far rispettare tale normativa.
Mito n° 7:
IL SETTORE DELLA PELLICCERIA METTE IN PERICOLO LE SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE  – SBAGLIATO
In realtà l’IFTF è uno dei maggiori sostenitori del principio di conservazione e gestione della fauna selvatica. L’IFTF è anche un membro votante  della IUCN (Unione Internazionale per la conservazione della natura e  delle risorse naturali) della quale sponsorizza i processi di conservazione. Inoltre il Commercio di pellicce e i suoi membri hanno incoraggiato e sostenuto CITES (Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie minacciate in via di estinzione) fin dalla sua nascita, nel 1970.

Ci si chiede come questa indignazione possa rivolgersi solo al mondo della pellicceria senza sollevare altrettanto scalpore, disgusto e rabbia verso il mondo degli allevamenti intensivi che provvedono a riempire le tavole di carne di molti di questi indignati.

 

 MITO N°8:

GLI ANIMALI SELVATICI CATTURATI PER IL COMMERCIO DI PELLICCE SOFFRONO PER GIORNI IN TRAPPOLE NON REGOLAMENTARI – SBAGLIATO!
Credo valga la pena di ricordare che la maggior parte degli animali catturati non sono destinati alla produzione delle pellicce. Le trappole utilizzate per la cattura di questi animali sono regolamentate dall’ AIHTS  che garantisce una soppressione rapida e definitiva.
Il Commercio delle pellicce stà invitando l’Unione Europea ad attenersi alle Leggi dettate dalla sopracitata Associazione
La pelliccia è un lussuoso pilastro dell’Haute Couture e del Prêt- á- porter.
Il Commercio Internazionale delle pellicce va aumentando di anno in anno dal 1998 e oggi ha un valore di 15 miliardi di dollari  in tutto il mondo ma, nonostante questa popolarità evidente, in determinati  ambienti alcuni miti come quelli sopra elencati continuano a persistere. 
Per le vostre future ricerche vi consiglio di visitare WEAREFUR.COM, augurandomi di avere finalmente sfatato le vostre false credenze.
Lady Fur

85 Comments

  • riccardo scrive:

    anche per il commercio dei goielli ci sono delle regole, nonostante questo vengono comunque venduti i "diamanti insanguinati".

    Non riesco però a capire come possano essere usate le carcasse di animali per il riscaldamento e per la produzione di cemento (il cemento è ottenuto direttamente da rocce di origine sedimentaria, marne, costituite sostanzialmente da calcare, argilla e minerali come l'ossido di ferro).

    • Lady Fur scrive:

      Ciao Riccardo.

      In ogni settore ci sono regole e c'è sempre qualcuno che non le rispetta. Nel settore fur se non rispetti le regole vieni cacciato fuori. Oltre ad andare in galera non puoi più lavorare in questo campo.

      Per maggiorni informazioni riguardo a come vengono smaltite le carcasse degli animali puoi andare a visitare i sito della Kopenhagen Fur http://www.kopenhagenfur.com e questo nuovo blog  http://furforthought.com

  • fabrizio scrive:

    Guarda lo so che è difficile non dar peso a tutte le cose bruttissime che ti vengono dette da queste persone ma senza dubbio sono di più i complimenti che ricevi per l' impegno che metti nel tuo lavoro e la passione con cui lo fai.Coraggio lasciali stare come se poi in un momento così  difficile per tutti, in ogni settore, il problema sono gli animali da pelliccia che esistono solo perchè allevati per questo scopo ,come  del resto tutti gli altri che vengono allevati per mangiarli o sfruttarli in altri modi.Vai avanti a testa alta che sei bellissima così e con una pelliccia indosso lo sei ancora di più.Ciao

    • Lady Fur scrive:

      Grazie mille Fabrizio

      A differenza di tutti gli altri allevamenti quelli da pellicceria sono gli unici che garantiscono un alto stato qualitativo di vita agli animali.

       

      Grazie mille per il supporto GRAZIE LF

  • Alexander scrive:

    Condivido

  • marinella wasserthener scrive:

    mi dispiace che tu venga attaccata dagli animalisti ma sai la popolarità ha questo prezzo poi con diciamo scusa degli animali favoriscono i tessuti  chiamiamoli  petroliferi è triste ma è solo questione di soldi chi guadagna di piu' con gli animalisti? tanti di loro non sanno nulla di allevamenti a parte il video di quella foca bianca presa a bastonate sul ghiaccio ma voi avete mai visto una pelliccia di foca bianca? io personalmente no,e nemmeno nelle fiere specializzate, non so cosa se ne sia fatta di quella foca  ma come fa commercialmente a guadagnare vendendo delle pelli per una pelliccia? quanto costerebbe? e credetemi uccise cosi' sarebbero rovinate il pelo di foca non si usa in pellicceria anche perchè è bruttina non rende sarebbe una brutta pelliccia e non ne vale la pena, insomma c'è tanta tanta ignoranza forse gli animali non c'entrano nulla certe persone vogliono solo essere al centro dell'attenzione essere fotografate mentre entrano nei negozi,ti rincorrono con frasi per farti vergognare e tante cose ancora mi sono chiesta CHI LI PAGA? queste persone dovranno vivere noo? forse i genitori? bello!. cmq lady fur continua non ti fermare il settore della pellicceria in questi tempi sarà un po' duro (tanti motivi, crisi compresa) ma credimi è tanto bello. saluti Marinella.

    • Lady Fur scrive:

      La pelliccia di Foca bianca è molto utilizzata nei paesi del nord ma ti assicuro che le foche non muiono in quel modo crudele.

       

      Grazie mille per il supporto Marinella <3<3<3<3

  • Alexander scrive:

    Concordo con te Samantha, c'è molta ipocrisia e ignoranza su questo argomento. Non è giusto che gli animalisti ti attacchino, però sono d'accordo con fabrizio: lasciali perdere e vai avanti fiera del tuo lavoro

  • Isabella scrive:

    Lady Fur ma vedi di farti un minimo furba e smetterla di scrivere banalità idiote. Le pellicce sono simbolo di ignoranza e crudeltà umana. Punto. Documentati tu piuttosto e cerca di investire il tuo tempo in qualcosa di buono.

    • Lady Fur scrive:

      Cara Isabella io mi informo bene infatti tutto quello che scrivo è verificabile sui siti indicati nel post.

       

      Non amo pubblicare sul mio sito i commenti di persone maleducate per questo i tuoi commenti non vengono pubblicati.

       

       

  • Nicole scrive:

    Ciao,
    ho letto le informazioni che dai per 'smentire' ciò che dicono i così detti 'animalisti'.
    Sai perché anche io ne ho sentite di tutti i colori riguardo allo sfruttamento e le condizioni degli animali negli allevamenti intensivi, mattatoi, ecc. Poi, fra una documentazione e l'altra, e testimonianze varie lette in diversi saggi, ho avuto occasione di parlare con chi negli allevamenti e nei mattatoi ci ha lavorato. 
    Ci sono le regole, ci sono le dicerie, e c'è la realtà.
    E la realtà è sempre meno rosea di quello che ci assicurano con certificazioni, leggi e normative varie. 
    Domanda: quanti allevamenti per pelliccia hai visitato di persona? Di che animali? Dove? 
    Curiosità personale…
    Grazie

  • Davide scrive:

    Che tristezza.. come se il rispettare le regole renda meno cruento il privare una vita solo per l'egoistico vanto dell'estetica. Sono animali che vivono interamente la loro breve vita in gabbie, sono degli schiavi condannati a morte per il loro pelo, animali senzienti con una voglia di vivere e bisogno di libertà identica a quella dei nostri cani, gatti e altri animali domestici.
    Trovo l'uso della pelliccia una cosa veramente orribile e disgustosa, senza giustificazione alcuna.

    • Davide scrive:

      ps. Spero il mio commento venga pubblicato, dato che non ho offeso nessuno.

    • Lady Fur scrive:

      Immagino tu non mangi carne pesce, non usi cosmetici testati sugli animali, non ti curi, non indossi nulla di provenienza animale, di inverno non metti nemmeno il piumino ( le oce vengono spennate vive patendo e alcune morendo ) e magri fai anche volontariato nei canili…

       

      Dico questo perchè :

       

      Gli allevamenti da pellicceria sono gli unici a garantire uno stato di vita ottimale all’animale.

      Mangiano cibo ricco di proteine e vitamine, Vivono i alloggi grandi e spaziosi, vengono curati e cresciuto nel miglior modo possibile.

    • Aisa scrive:

      Davide, che macchina hai? Ogni quanto la cambi? Dacci qualche informazione su di te. Quante paia di scarpe hai nell’armadio? Mangi bistecche argentine? Vai al ristorante messicano a San Giovanni in Persiceto? Lo sai che ogni gesto uccide degli animali che hanno tanta voglia e diritto a vivere facendosi i cazzi loro, senza che la sgommata del Davide li metta sotto? Senza che il Davide li faccia viaggiare in aereo dall’Argentina perché il Davide ha fame? Ma quanta benzina ti fa consumare il Davide? Eh, ma il Davide mica lo fa apposta, poverino, gli scappa il freno, non uccide INTENZIONALMENTE. Non è mica come quelle femmine zoccole che per apparire belle si impiumano. Che schifo di razza le femmine, buone solo per scoparsele, non hanno cuore e urtano noi maschi che siamo sensibili come gondoni. A proposito, parlavo con una mucca argentina l’altro giorno e mi ha detto che ne ha i coglioni pieni del Davide.

  • angelo scrive:

    Ciao. A dire che gli animali stanno bene ad essere soppressi per usarne la pelliccia, ce ne vuole. Il resto non lo discuto neanche, una serie di perle assurde una infilata dietro l'altra. Almeno la vacca si mangia, hai mai sentito una dieta a base di cincillà o ermellino? Non centra il mangiare carne e non, è la futilità dell'usarne SOLO il pelo in un'umanità evoluta. Ed essendo business, gli animali NON stanno bene, a meno che il tuo bene sia vivere 1/20 della vita media in gabbia per poi venire soppressi. Se questo è stare bene chi si offre per la mia giacca in pelle umana? :D

     

    • Lady Fur scrive:

      Il corpo degli animali da pelliccia come i visoni vengono riutilizzati come concime e come cibo per animali domestici.

      Gli animali da pellicceria a differenza degli altri animali da allevamento vivono in un alloggio sano e grande, mangiano cibo ricco di vitamine altamente proteico.

      Vengono uccisi senza sentire alcun dolore

    • Aisa scrive:

      Abbiamo appena detto che dell’animale si usa TUTTO, sveglia. Ma ti pare che un allevatore butta via la carne per usare solo la pelliccia? Ma lo sai cos’è L’ECONOMIA, scienza su cui si regge la società? Ma non vedi che vogliono fartelo credere per manipolarti? Ok, non ti piacciono le pellicce, ma RAGIONA CON LA TUA TESTA, non farti mettere in bocca parole dagli animalisti

    • Aisa scrive:

      Rispondi, quando un essere umano muore, è meglio fargli un mausoleo, o è meglio che vada a concimare un albero d’ulivo? Non credo che una giacca della mia pelle stia bene a qualcuno, ma credo che se muoio vorrei morire in un incidente, e mi piacerebbe regalare tutto a chi ne ha bisogno. Spero che le mie retine stiano bene a un non vedente, spero che i miei reni, il mio fegato…. siano indossati splendidamente da un dializzato. Lo dico sul serio.

  • angelo scrive:

    Lady Fur on 01/06/2013 alle 17:00 said:

    La pelliccia di Foca bianca è molto utilizzata nei paesi del nord ma ti assicuro che le foche non muiono in quel modo crudele.

     

    Grazie mille per il supporto Marinella <3<3<3<3

    vero vero, i video li hanno montati apposta e sono falsi :D

     

  • PsyRedFox scrive:

    Ciao 

    hai una buona preparazione e ammetto che su certe cose mi hai dato materiale su cui pensare…e mi sta benissimo, io ovviamente sono contro le pelliccie però mi hai dato una campana da ascoltare in piu riguardo alcune questioni che tu mi hai mostrato :) ora indipendentemente però dai vari fake video di propaganda…le varie motivazioni…le varie spiegazioni…non capisco ma….non pensi però che sia eticamente sbagliato uccidere (anche in maniera poco violenta…) animali in massa per il solo vezzo del vestiario? cioè gia nn riusciamo a sostenere un'alimentazione vegetariana (molti di noi…me compreso purtroppo) per quanto sia eticamente giusto…ma….è per vivere che mangiamo. Le pelliccie sono solo un vezzo che oggigiorni nn serve davvero piu, capisco nei paesi tipo inuit che si mangiano le foche e si vestono con quelle per loro tradizione e per …beh…effettica unica prospettiva di cibo e materiali, ma in un ambiente cittadino non ti sembra un'inutile sofferenza? 

     

    • Aisa scrive:

      E’ questo l’errore, usare la parola “vezzo”. Perché è rivolta a INSULTARE LE DONNE. Un uomo che si cambia la macchina e ne compra una più grande e lussuosa, UCCIDE MONTAGNE DI ANIMALI, tra quelli che schiaccia per la strada, quelli che il petrolio e l’inquinamento per produrre la sua macchina ha ucciso, quelli che ha schiacciato per la strada il trasportatore che ha portato la macchina al concessionario….. ma non diciamo niente, perché E’ UN MASCHIO….. sciocche che siamo, ci facciamo comandare, ci fanno vedere donne brutte con la pelliccia, e noi NON CI OFFENDIAMO PERCHE’ DICONO “BRUTTA” A UNA DONNA…. POVERE DONNE SCIOCCHE CHE SIAMO, INVECE DI DIFENDERCI TRA NOI! Dovremmo prendere chi si azzarda a dire brutta a una donna e ROLLARLO DI CARTONI, come diceva il caro Roberto degli Skiantos, mancato pochi giorni fa.

  • isa scrive:

    Prima di scrivere quanto stanno bene, mai visto uno di questi video?

    http://www.youtube.com/watch?v=BYnD9UhPuB8

  • Salvatore scrive:

    In molti quartieri nel mondo spacciano l'Eroina e la Cocaina!!! FALSO…..la legge in quasi tutti gli stati del mondo vieta lo spaccio di queste due droghe!!!! 

  • adriana scrive:

    Nel 2013 non abbiamo più necessità di utilizzare una pelliccia, basta usare gli animali come se fossero oggetti! Non venitemi a raccontare che per produrre una pelliccia vera l'animale in questione non soffra o non venga ucciso per favore! Dato che un capo di abbigliamento non è una cosa di valore vitale (se non per l'animale di turno) METTIAMO FINE A QUESTA INUTILISSIMA CRUDELTA' ! Si può fare a meno di uccidere animali? FACCIAMOLO. E tutta questa parata di culo (scusate il termine) non dimostra altro se non che le bestie siamo noi, attaccate ai nostri vizi e ai nostri commerci/profitti a discapito della vita di qualcun'altro.

  • M. scrive:

    Dunque, cani e gatti NON vengono utilizzati nel commercio delle pellicce.
    Mi sorge una domanda: la pelliccia di persiano che indossavi a Monaco, di cos'era fatta? 
    Il persiano non è un gatto? Evidentemente no, perchè hai scritto che è severamente vietato. Magari è una pelliccia ecologica: non hai detto che danneggiano l'ambiente? 
    Che cavolo di animale è il PERSIANO?

  • Alexia scrive:

    Se anche fosse come dici tu.. (i video falsi che girano sono tutta una montatura contro di te, come no, gli animali filmati nelle gabbie poi tornano nel camerino a farsi un drink dopo le riprese, ci hai scoperto!!) ti sembra normale uccidere esseri senzienti perchè tu possa farti qualche foto in pelliccia o perchè tu possa tenere il tuo blog a tema da donnina sofisticata appassionata di moda?!
    Bah, non sono maleducata, quindi ti prego di pubblicare il commento, e magari rispondere se hai una risposta. Grazie
    Alexia

    • Lady Fur scrive:

      i video solo FALSI.

      GLI ANIMALI NON SOFFRONO ! MAI !

      Non è solo una questione di vanità http://www.welovefur.it/the-true/la-pelliccia-e-un-bene-di-lusso-o-puo-anche-essere-un-bene-necessario/

  • Stefania scrive:

    Ma hai mai visto i video su you tube mentre scuoiano vivi i procioni? Visoni intrappolati in piccole gabbie mezzi morti o ammalati? Guardali e forse capirai che la metà se non tutte le cose che hai scritto sono delle emerite stupidaggini

  • Kleiko scrive:

    Senti. Regolamentare o no, scuoiati vivi o no, è una MERDA. Tu uccidi animali (si tu. Tu le compri tu richiedi l'uccisione = tu sei l'assassino indiretto.) soltanto per una pelliccia? E per cosa poi? Per tenerti al caldo? Ma per favore. Perchè è figo/fa moda/è bella? Guardala e guardati in faccia. Orribile, sia tu che la compri sia la pelliccia in sè. La pelliccia sta bene solo al legittimo proprietario, ovvero all'animale che ripeto, hai ucciso tu.

    • Lady Fur scrive:

      ti consiglio di leggere questo post e di commentare in modo meno violento grazie http://www.welovefur.it/the-true/la-pelliccia-e-un-bene-di-lusso-o-puo-anche-essere-un-bene-necessario/

  • Lara scrive:

    Ahahaha e' come difendersi con le proprie accuse! Ahahahaha  la difesa di un criminale! Non c'è un modo dolce di uccidere, non bisogna togliere la vita a chi c'è l'ha. Non ci sono motivi giusti per uccidere, forse forse per cibarsi. Non mi interessa se qualcuno uccide in modo indolore, e' solo uccidere per estrema vanità. È uccidere e punto.

    • Lady Fur scrive:

      sbagliato non per vanità leggi qui http://www.welovefur.it/the-true/la-pelliccia-e-un-bene-di-lusso-o-puo-anche-essere-un-bene-necessario/

    • Aisa scrive:

      A me dispiace tanto che tutte queste ragazze si facciano manipolare dai maschi che se la ridono…. i vostri fidanzati non dovranno mai comprarvi una pelliccia, simbolo di emancipazione, vi terranno in casa e vi diranno: “brava cara, ti apprezzo per le tue scelte etiche…..” mentre loro si comprano lussuosi giubbotti in pelle, macchine eleganti, maglioni in pura lana alle cui pecore è stata TRINCIATA LA CODA A SANGUE perché le mosche vadano sulla ferita aperta anziché rovinare il vello…….. e voi povere fesse in casa, ma tanto apprezzate dai vostri mariti per le vostre scelte etiche…. ma vestitevi ragazze, di belle pellicce, bei gioielli, NON METTETEVI ADDOSSO DEL PETROLIO, NON LO MERITATE CARE AMICHE!! Lady Fur vi vuole bene, non attaccatela, è una cara ragazza, vi date la zappa sui piedi a darle contro. E’ una ragazza che cuce, lavora, scrive tutto il giorno, guardate che è vostra amica, lo dico con il cuore, io voglio bene alle donne perché ne ho viste tante soffrire, sveglia, lo dico per voi.

  • Robba12 scrive:

    Vorrei capire in base a cosa i link che tu riporti sono veritieri e gli altri invece no… Comunque sia, trovo che utilizzare pellicce per vanto sia molto poco umano, finché lo si faceva per sopravvivere al freddo era un conto, ma ora lo trovo proprio sgradevole… Detto questo non voglio certo insultarti, abbiamo solo idee profondamente diverse…

  • Daniela scrive:

    mi stavo domandando: ma i commenti a tuo favore sono stati scritti da qualche tuo parente oppure realmente siete tutti degli ipocriti??? in che mondo vivi lady fur??? perchè non pubblichi qualche video dove si mostra come purtroppo vengono uccisi gli animali per stupida vanità umana???

  • Mario Tadiello scrive:

    Cara Lady Fur,

    innanzitutto non capisco perché si debbano usare parole come "fur" quando in italiano esistono parole più che sufficienti per esprimere la sua attività: pellicce, pellicceria, pelli di animali morti per capirci. Usando parole straniere forse pensa di aggiungere dignità ad un'attività "insanguinata"? Io sono vegano, quindi non rientro nella categoria degli ipocriti da lei descritta.

    La domanda che io desidero porle è questa: "Come pensa che sia giustificabile uccidere un animale per servirsi della sua pelliccia quando ci sono alternative che non comportano tali sofferenze?" oppure le sue pellicce sono prodotte senza uccidere gli animali? Che gli animali negli allevamenti non soffrano ci può credere solo lei, la invito a guardare tanti documentari indagine disponibili su youtube, ma forse lei questi filmati li riterrà frutto di travisamento della realtà. Le pellicce che lei vende non sono le sue, sono quelle degli animali che hanno dovuto soffrire, essere privati della liberta e di una vita secondo la loro etologia e che alla fine hanno dovuto pagare il prezzo più alto (la morte) per produrre una capo d'abbigliamento. La sua attività, se rispetta le leggi  in vigore, è sicuramente legale ma a volte ciò che è legale non è necessariamente moralmente giusto. Anche chi lanciò la bomba atomica su Hiroshima e Nahasaki aveva la copertura legale. Inoltre lei parla dei danni delle cosiddette pellicce ecologiche, dall'alto della sua esperienza perché non ci parla anche dei prodotti usati per la concia delle pelli? Inoltre mi sembra di capire che lei non abbia molto chiara la differenza tra scuoiamento e concia, la invito a rivedere questi termini. Con questo non voglio dire che gli animali sia scuoiati vivi, è solo per dovere di chiarezza. Comunque non occorre che gli animali sia scuoiati vivi per rendere il settore della pellicceria pregno di sofferenza e dolore.  Lei che apprezza la morbidezza e la bellezza delle pelli perché non riesce ad usare questa sensibilità per provare empatia verso gli animali che uccide?

    • Lady Fur scrive:

      Io sono italiana ma il blog è nato in inglese e i miei visitatori mi hanno soprannominata Lady Fur

      Nessun animale viene scuoiato vivo ne soffre.

       

      Non rispondo alle altre domande perchè non hanno senso in quanto è chiaro che scrivi per scaricare il tuo nervosimo e non ti interessa realmente l’argomento, se no porresti domande più intelligenti

      • Mario Tadiello scrive:

        Cara Signora pelle di animale morto,

        non ci sono mai domande stupide o intelligenti, ma solo risposte tali. Comunque se essere intelligenti significa scrivere come lei e vivere di quello che vive lei W L'IGNORANZA!

        • Aisa scrive:

          Tadiello, quanti giubbotti di pelle hai nell’armadio? Ci vai in macchina? Inizia a prendere il tram, che gli animali coperti di petrolio soffrono, hai mai visto i video? Eh, già, ma il Tadiello deve andare in macchina, vogliamo vietare al Tadiello di andare in macchina, poverino? Inizia a non mangiare più nemmeno latte e formaggi, perché non so se te l’hanno detto, ma per avere il latte una mucchina deve FIGLIARE, e il figlioletto va AL MACELLO, bello vero? Hai mai visto quanto soffre una mucca da latte? Io si, e mangio tanti prodotti di bufala, perché ho visto DI PERSONA come le bufale della zona di Paestum stiano molto meglio rispetto alle mucche di allevamenti intensivi dell’Emilia. Tadiello, credimi, se ti chiudi in casa e non ti muovi, cibandoti solo di pomodori che cascano spontanei dalla pianta fai un GRANDE favore a tutta l’umanità.

  • Hazyel scrive:

    Ma quante cretinate avrai scritto?? Gatti e cani non vengono utilizzati per le pellicce? vallo a dire ai cinesi. E' vero qua è vietato il commercio ci pellicce di cane e gatto, per questo arrivano con altri nomi o vengono addirittura spacciate per pellicce finte. Basta fare la prova dell'accendino per verificare. Ma poi secondo te gli animali sono tenuri benissimo e nutriti benissimo per avere una bella pelliccia? gli animali vengono tenuti costantemente al freddo per avere una pelliccia più folta, si vede che ne hai visti parecchi di allevamenti di animali da pelliccia. Cmq indossare ancora pellicce nel 2013 è veramente una cosa squallida, e per tua informazione sono vegano, quindi risparmiami le cazzate della carne e degli allevamenti intensivi. Ti devi solo che vergognare!

    • Lady Fur scrive:

      No è più ” squallido ” che ci siano tante persone che ignoranti come te.

       

       

    • Aisa scrive:

      Credetemi, non si possono fare pellicce di gatto, si spappolerebbero (per fortuna). Non è possibile conciarle. Dalla Cina arrivano tantissime pelli di coniglio, dopo che il coniglio è stato mangiato, come accade da noi per i vitelli, che portiamo ai piedi tutti i giorni. Cosa facciamo mangiare a UN MILIARDO di cinesi incazzati? Cucini tu per loro? Devono andare avanti a riso? Glielo vai a dire tu, se hai il coraggio (ma non ce l’hai…..) hai solo il coraggio di insultare Samantha, una ragazza che LAVORA, renditi conto della stupidaggine. Prendi un ago in mano e impara a cucire, o il tuo paparino forse ti ha trovato un posto pubblico truccando un concorso e non ne hai bisogno?

  • Good Bear scrive:

    Mi stavo chiedendo, leggendo ciò che hai scritto, se hai ancora un cuore oppure se ti si è pietrificato nel petto. Mi dispiace molto per la freddezza con cui tratti l'argomento…certo, leggi e regolamenti ne esistono, ma ne esiste una più alta ed importante: quella della vita che deve essere rispettata da tutti…anche da te…non ne sei al di sopra. Uccidere animali per la moda è ancor più vergognoso considerato che si possono utilizzare materiali altrettanto naturali e cruelty free per coprirsi. Io amo e rispetto gli animali: non li mangio e non li indosso. Gli animali sono i nostri fratelli e vengono sterminati solo per essere "usati" da noi che siamo la specie più invasiva e nociva del pianeta. Vorrei solo farti riflettere su ciò di cui sei complice: uno sterminio legale di esseri viventi che soffrono come noi e che hanno gli stessi diritti di noi esseri umani. Spero che tu apra gli occhi e soprattutto il cuore. Ciao!

    • Lady Fur scrive:

      non vengono uccisi solo pe rla moda come pensi tu leggi qui http://www.welovefur.it/the-true/la-pelliccia-e-un-bene-di-lusso-o-puo-anche-essere-un-bene-necessario/

    • Aisa scrive:

      Aprili tu gli occhi, non esiste niente al mondo di “cruelty free”. Quando lo capiremo allora potremo veramente fare qualcosa per gli animali. Ogni passo che facciamo fa male a un animale. Una pelliccia in casa fa meno male, sembra assurdo, ma la pelliccia la usi anche 50 anni e resta nuova perché è di un animale che ha vissuto bene. Un maglioncino di pile è fatto di petrolio dalla Decathlon e dopo poche stagioni si sfalda, e smaltirlo costerà molte vite animali, come è costato produrlo. I pesticidi dei campi di cotone uccidono milioni di animali. Guardiamo come le cose intorno a noi sono fatte, altrimenti non possiamo capire. E’ tutto teso a far risparmiare noi femmine, perché i maschi possano comprarsi la macchina nuova, cazzo, è tutta una manipolazione sulle donne, SVEGLIA!!!

  • h scrive:

    Muori male, grazie, preferibilmente scuoiata viva!

  • Lulu Final scrive:

    sei lo squallore fatto donna! spariti in faccia cogliona e fatti le pellicce con i peli del tuo culo e qullo dei tuoi amichetti ritardati!

  • Diego Parmegiani scrive:

    Ciò che gli animalisti (come me) troveranno sbagliato in tutto questo argomentato discorso è l'idea di base che noi possiamo disporre delle altrui vite per creare capi d'abbigliamento di cui non v'è necessità. Tutto il resto è corollario.
    P.S. A coloro – come ho avuto modo di leggere fra le risposte – che reputano legittimo dire "gli animali da pelliccia che esistono solo perchè allevati per questo scopo ,come  del resto tutti gli altri che vengono allevati per mangiarli o sfruttarli in altri modi" (ho copia/incollato) auguro di non trovarsi mai con il coltello dalla parte della lama, in qualsivoglia situazione.

    Diego Parmegiani

    • Lady Fur scrive:

      ma chi te lo dice che non è una necessità??? leggi qui http://www.welovefur.it/the-true/la-pelliccia-e-un-bene-di-lusso-o-puo-anche-essere-un-bene-necessario/

    • Aisa scrive:

      Diego, meno male che ci sei tu che difendi gli animali! Raccontaci come fai, non compri la pelliccia alla tua ragazza, non la porti fuori a mangiare una bella pizza (eh, c’è la mozzarella, povere mucche da latte sfruttate), non la porti in week end in albergo (quanta acqua sprecano negli alberghi, bisogna boicottare)….. meno male che ti amano gli animali, perché io come fidanzato non ti vorrei nemmeno nell’armadietto delle scope.

  • alberto scrive:

    Tu sei feccia! Ti auguro per la tua morte di fare la stessa fine di quegli animali.

  • ilaria scrive:

    Ammesso che tutti i punti che hai scritto siano veri ti stai comunque arrogando il diritto di togliere migliaia di vite per puro piacere estetico. Non esiste un modo bello o brutto di morire, morire è disgustoso e basta. P.s io sono vegana,compro  ESCLUSIVAMENTE prodotti non testati sugli animali e non indosso nulla di derivazione animale e, credimi, siamo davvero tantissimi… 

  • mara scrive:

    non parlo da animalista, parlo da essere umano, concepisco il coprirsi con pelli animali nell'era in cui l'uomo non aveva altro, concepisco le popolazioni che vivono ancora con il sostentamento della pesca e delle pelli nei piccoli villaggi rimasti indisturbati, non parlo di ciò che può essere la sofferenza di povere innocenti creature, che, scusami tanto ma, è abbastanza ridicolo e paradossale dire "non soffrono" in quanto vengono comunque uccisi per motivazioni futili … esistono migliaia di materiali oramai in commercio, la domanda è perchè continuare a uccidere delle vite quando si può tranquillamente utilizzare materiali alternativi ??? per moda ??? è triste uccidere per moda, non si ammazza per moda, vedo sempre meno pellicce in giro e ne sono felice, perchè parlando un po' con le persone, ho scoperto che hanno un anima e non è difficile trovare giacconi caldi senza pelo ;) un altro punto è che purtroppo è vero che vengono utilizzate pellicce anche di cani, premetto non ti conosco e non parlo di te nel dettaglio, però è vero che sul mercato delle pellicce ci sono anche cani e gatti, sinceramente non inorridisco di più sapendo che la pelliccia potrebbe essere di cane piuttosto che di ermellino, poichè il rispetto per la vita lo estendo a qualsiasi forma.

  • Anna-Maria scrive:

    Premetto che sono vegetariana e non ho nemmeno un vestito fatto di pelle o con inserti di pelliccia.

    1) Molti animali da pelliccia vengono scuoiati vivi. Vivi vuol dire che vengono storditi ma spesso si risvegliano mentre li stanno scuoiando. Scuoiarli vivi non è legale, ma secondo te, con migliaia di animali che hanno da scuoiare, ne controllano uno ad uno?

    2) Gli animali da pelliccia VENGONO maltrattati negli allevamenti. Maltrattare non vuol dire sono picchiare o prndere a calci, ma anche non tenere conto delle loro esigenze: i visoni ad esempio, in natura passano molto tempo in acqua, cosa che negli allevamenti non fanno. Poi vivono in gabbie piccole (non mi venire a dire che le gabbie sono grandi perchè ci sono stata negli allevamenti)

    3) Che consigli a fare siti a favore delle pellicce?

    4) Sono contro anche le pellicce finte perchè fanno pubblicità a quelle vere (e comunque se dovessi scegliere, preferirei quella finta)

    5) Non commento perchè sono controla pelliccia e non mi importa cosa fanno con gli animali morti

    6) I cani e gatti vengono utilizzati per la pelliccia, ma questo avviene nei paesi orientali (e comunque un gatto o un cane non valgono di più di un visone)

    7) Contro le pellicce e non ho niente da dire su questo

    8) Definisce una soppressione rapida e indolore? Gli animali non vanno soppressi o uccisi per un capriccio di qualche cretinetta.

    Gli animali sono vite e non vedo perchè bisogna ucciderli, non moriamo se non indossiamo una pelliccia, ci sono tanti tipi di indumenti e tessuti che ci tengono ugualmente al caldo, quindi la pelliccia si indossa solo per un capriccio e una moda. E con i tuoi 8 punti non giustifichi il massacro di miliardi di esseri viventi ogni anno per colpa tua e di altre persone come te.

    Un pò di afoismi per te:

    Il problema degli animali non è "Possono ragionare?", nè "Possono parlare?", ma "Possono soffrire?".
    Jeremy Bentham

    La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.
    – M. K. "Mahatma" Gandhi

    Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà.
    – Emile Zola

    Le nature sanguinarie nei riguardi degli animali rivelano una naturale inclinazione alla crudeltà.
    – Michel de Montaigne

    Dall'uccidere gli animali all'uccidere gli uomini il passo è piccolo.
    – Lev

    Noi dovremmo essere capaci di rifiutarci di vivere se il prezzo del nostro vivere fosse la tortura di esseri senzienti.
    – Mahatma Gandhi

    "Non Uccidere" non si applica all'omicidio di una sola specie, bensì a tutti gli esseri viventi e questo comandamento fu scritto nel cuore dell'uomo molto prima di essere proclamato sul Sinai.
    – Lev Tolstoj

    Tolstoj

     

  • carola scrive:

    perchè non vi scuoiate fra voi, amanti di pellame e morte? ogni volta che vi muore un parente, fateci una bella cintura, su. La vita va rispettata, e te lo dice una che ahitè non mangia carne nè latticini o qualsiasi cosa derivi o implichi l'uso di animali, non vesto cuoio, non vesto pelle e non vesto la pelliccia nemmeno sintetica. voglio proprio vedere cos'hai da insegnarmi, dopo più di 10 anni di veganesimo. se proprio ti piacciono le pellicce e non rispetti gli animali e la natura, scuoia animali morti di vecchiaia. 

    • Lady Fur scrive:

      LA TUA VITA DA ESTREMISTA è EVIDNETE CHE TI HA PORTATA A ESSERE UAN PERSONA VIOLENTA E MALEDUCATA.

       

      VAI A FARE VOLONTARIATO NEI CANILI VAI VERAMENTE AD AIUTARE GLI ANIMALI …. NON PERDERE ILT UO TEMPO SUL MIO SITO.

       

       

      • Mario Tadiello scrive:

        Carola violenta e maleducata? Credo che la sua risposta denoti molta sensibilità.  Tu pensi di chiudere sempre la bocca a tutti con un "ingorante", "maleducato", "estremista"? In che mondo di privazioni sei cresciuta e in che mondo di squallore vivi? Indossare pellicce non potrà mai riscattare un passato ai margini, cerca di lavorare su te stessa come persona ( ci sono anche validi professionisti che ti possono aiutare) imparando a rispettarti come essere umano e poi vedrai che non più avrai bisogno della pelle di nessun altro essere.

      • Mario Tadiello scrive:

        Carola violenta e maleducata? Credo che la sua risposta denoti molta sensibilità.  Tu pensi di chiudere sempre la bocca a tutti con un "ingorante", "maleducato", "estremista"? In che mondo di privazioni sei cresciuta e in che mondo di squallore vivi? Indossare pellicce non potrà mai riscattare un passato ai margini, cerca di lavorare su te stessa come persona ( ci sono anche validi professionisti che ti possono aiutare) imparando a rispettarti come essere umano e poi vedrai che non più avrai bisogno della pelle di nessun altro essere.

    • Aisa scrive:

      Scusa, ma di cosa ti vesti? Spero non di petrolio. Spero non di lana, perché ti auguro di non vedere mai una pecora tutta ferita a sangue dalla violenza delle tosatrici. Spero non di seta, perché i bachi vengono bolliti vivi. Spero non di cotone, con tutti i pesticidi che usano nei campi, sai quanti animali morti. Spero non di gomma naturale, disboscano le foreste, poveri animali che la abitano….. Se io fossi un uomo ti vorrei come fidanzata, cazzo, quanto mi faresti risparmiare al ristorante, mi ci cambio la macchina quando voglio con quello che risparmio con te. Non ti regalo nemmeno gioielli, perché sapessi quanti bambini vengono usati nelle miniere d’oro, di diamanti, sapessi cosa c’è dietro; ma tu tanto i gioielli non li vuoi, che culo che ho trovato te! Non ti porto nemmeno in crociera, li il mangiare lo buttano direttamente a mare dopo il buffet, non lo sopporteresti, bisogna boicottare. Che culo, ci vado da solo in crociera, risparmio sul biglietto e magari trovo anche una bella russa in pelliccia da portarmi a letto. Ma perché non sono nata uomo, qui ce n’è di fidanzate ideali, una più perfetta dell’altra, da buttarsi a pesce :-)))

  • Monica scrive:

    E’ per gente come te,che il mondo diventa ogni giorno un posto più squallido,ogni giorno più triste,ogni giorno più povero. Ti auguro di cuore di riuscire un giorno ad avere l’intelligenza,la sensibilità e l’umiltà per poter cambiare opinione.

    • Lady Fur scrive:

      Certo perchè tu cosa fai? Cosa mangi? Con cosa ti vesti? Con cosa ti trucchi? PER FAVORE !!!! MA SE CI TIENI TANTO AD AIUTARE IL MONDO VAI A FARE VOLONTARIATO INVECE DI COMMENTARE IL MIO BLOG.

      • jessicafurs scrive:

        lady pelliccia solo chi ama le pellicce come noi prova un grand piacere lo sai Samantha più trovo persone che non amano pellicce più amo pellicce

  • Raffaella scrive:

    Nessun insulto, ma proprio non riesco  a capire che cosa ci possa essere di bello ad indossare la pelle di un animale.

    Nella preistoria aveva un senso ma nel 21° secolo me sembra da trogloditi.

    Nessuna ipocrisia, io sono vegan, non indosso pelle, non uso cosmetici o prodotti testati su animali (l'animale uomo è diverso da criceti, conigli, scimmie e quant'altro).

    Gli animali sono belli vivi, come presumo gli esseri umani (o indosseresti pelle di uamano?)

    Un'ultima cosa: sei tanto famosa, ma io non ho idea di chi tu sia.

    Saluti

  • Aurora scrive:

    Quando le anime di tutte le creature ammazzate per la tua vanità ti si accaniranno contro….sarai fritta, fidati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *